Ha tutti i tratti tipici di una favola quella di cui è protagonista Sydney McLaughlin, una ragazza di appena 16 anni che ha coronato il sogno di partecipare ai Giochi Olimpici. La liceale correrà a Rio de Janeiro nei 400 poiché la ragazza è riuscita a classificarsi  terza nei trials americani, appena dopo Dalilah Muhammad e Ashley Spencer.
Sydney McLaughlin

 Sydney, che arriva dal New Jersey, è l’atleta più giovane delle Olimpiadi dal 1972 a questa parte. L’ultima atleta che riuscì a prendere parte alla kermesse olimpica a una giovanissima età fu Cindy Gilbert, 15enne specializzata nel salto in alto che si fece valere ai Giochi Olimpici di Monaco. La cosa bizzarà è che la Sydney non aveva alcuna intenzione di partecipare ai trials nazionali di Eugene che le sono poi valsi la qualificazione: «Non volevo correre perché c’erano troppe persone sugli spalti. Non avevo paura di perdere, ma molto semplicemente non me la sentivo».

E ora Sydney, dietro quel suo volto da teen ager e dietro quella sua età tanto acerba, ha tutta l’intenzione di farsi valere in un palcoscenico olimpico che vedrà partecipare atleti ben più grandi (ed esperti) di lei.

Francesco Giubilini