Il campionato di calcio Serie B è il secondo livello professionistico del calcio italiano. La sua grande importanza, che l’ha portato storicamente ad essere molto seguito in Italia, deriva dai legami solidi che c’è con la Serie A, dati i rapporti di promozione e retrocessione.

Formula del campionato di calcio Serie B

La formula del campionato di calcio Serie B funziona analogamente a quella della Serie A: il campionato, istituito con formula unica nel 1929-30, si basa su un girone unico all’italiana con un numero variabile di squadre iscritte. Generalmente il numero di squadre è di 22 formazioni, anche se – a causa di situazioni particolari o di squalifiche – questo può variare come nell’ambito della stagione 2018-19, che presenta un campionato a 19 squadre.

Le 19 squadre si affrontano, tra di loro, in due partite (una di andata e una di ritorno): nel caso in cui il numero di squadre sia dispari, per ogni giornata è previsto un turno di riposo per una delle 19 squadre, sancito in fase di sorteggio. Le prime due classificate nel campionato di calcio Serie B vengono automaticamente ammesse alla successiva Serie A, insieme alla vincitrice dei playoff. Le ultime due classificate, insieme alla perdente dei playout, vengono invece retrocesse in Serie B.

Playoff e playout

Playoff e playout sono due competizioni nella competizione, che sanciscono la terza squadra promossa e la terza retrocessa. Entrambi si giocano a fine stagione, al termine del regolare campionato di calcio.

I playoff si disputano tra le squadre comprese tra la terza e l’ottava posizione, a meno che tra la terza e la quarta classificata non ci siano almeno 14 punti di differenza. Il primo turno preliminare prevede una singola partita che si gioca in casa della squadra meglio classificata, mentre semifinale e finale dei playoff prevedono una doppia sfida.

In caso di pareggio cumulativo, in entrambe si considera vittoriosa la squadra meglio classificata. Nel caso in cui le due squadre che giocano la finale dei playoff abbiano terminato il campionato a pari punti, si giocano anche supplementari e rigori.

I playout si giocano, invece, tra la quartultima e la terzultima classificata, a meno che il divario non sia di almeno 5 punti. La formula prevede due partite, di andata e ritorno, al termine delle quali la squadra vincente ha la possibilità di rimanere all’interno del campionato di Serie B. Nel caso in cui la doppia sfida termini in pareggio, il parametro di cui si tiene conto è quello della differenza reti. Sia nei playoff che nei playout non esiste la regola del gol in trasferta che “vale doppio”.

Orari di gioco della Serie B

Il campionato di calcio Serie B, nonostante le numerose modifiche che sono state apportate all’orario, ha sempre cercato di garantire una contemporaneità nelle partite giocate. Tuttavia, le innovazioni che hanno portato al sistema attualmente in vigore sono state registrate nel campionato 2005-2006: tutte le partite, fatta eccezione per eventuali anticipi e posticipi, si giocano di sabato alle 15, tranne nel caso in cui ci sia sosta per le Nazionali in Serie A.