Molti si chiedono di Ciro Immobile quale sia l’altezza. Potrebbe essere davvero una curiosità sul grande campione. Vi diciamo subito, per rispondere a questa domanda, che l’altezza dell’attaccante corrisponde a 1,85 metri.

Ma scopriamo di più sulle curiosità che interessano questo giocatore, facendo il punto sulla sua carriera e anche sulla vita privata. Ciro Immobile è nato a Torre Annunziata il 20 febbraio del 1990.

È stato considerato come uno dei giocatori più interessanti del momento. Ripercorriamo quindi le fasi della sua carriera, fin dall’inizio, in cui Immobile ha mosso i suoi primi passi nel settore del calcio.

L’inizio della carriera

Ciro Immobile è cresciuto nella Scuola Calcio Torre Annunziata 88. Poi è passato alla società Maria Rosa e poi successivamente è entrato a far parte della Salernitana. Da qui si è spostato nella squadra del Sorrento. In particolare si è fatto notare nella stagione 2006/2007, riuscendo a raggiungere il vero e proprio record di 30 goal.

È stato in seguito a questo successo che Ciro Immobile è stato notato dalla Juventus. Già a 17 anni è stato comprato dai bianconeri per 80.000 euro ed è entrato nella formazione Primavera della squadra.

L’esordio in Serie A

Poco tempo dopo del suo entrare a far parte della sezione Primavera della squadra torinese, Ciro Immobile ha esordito in Serie A. Con lui in campo la Juventus riesce ad ottenere una clamorosa vittoria contro il Bologna, per 4 a 1.

Non passa molto tempo da quando Immobile debutta anche in Champions League. È stato fatto entrare al posto di Alessandro Del Piero. La partita si è conclusa per 2 a 0 con la sconfitta della squadra del Bordeaux.

Nel 2010 Ciro Immobile si trasferisce in prestito al Siena insieme a Luca Marrone, debuttando nella partita di Coppa Italia contro la Ternana. Nel 2011 è a Grosseto. Questo è stato un periodo non molto significativo per la sua carriera, per non è riuscito a conquistare molti goal.

Poi quindi decide di passare al Pescara nel 2012. Qui si riprende la carriera del bomber, che riesce a mettere a segno 28 reti. È proprio grazie ai suoi goal che il Pescara passa dalla Serie B alla Serie A.

Nel 2013 Immobile passa al Genoa, giocando anche in Coppa Italia contro il Verona con la maglia rossoblu. Nel 2014 è al Torino e qui riesce a conquistare il titolo di capocannoniere nella stagione 2013/2014.

È il 2 marzo 2014 che Immobile passa alla Nazionale, quando viene convocato per la prima volta da Cesare Prandelli. Esordisce nell’amichevole degli Azzurri contro la Spagna. Successivamente viene convocato per i Mondiali in Brasile, gioca contro l’Inghilterra e contro l’Uruguay.

Dopo una sua permanenza al Borussia Dortmund e a Siviglia, ritorna al Torino in prestito. Poi nel marzo del 2017 passa alla Lazio, con la cui squadra riesce a contribuire alla conquista della finale di Coppa Italia.

La vita privata di Ciro Immobile

Non si hanno molte informazioni sulla vita privata di Ciro Immobile. Il giocatore infatti ha la tendenza ad essere piuttosto riservato. Si sa che nel 2014 si è sposato con Jessica Melena. Con lei ha avuto tre figli, che si chiamano rispettivamente Michela, Giorgia e Mattia.

Ciro Immobile possiede un profilo Instagram attraverso il quale è possibile seguirlo anche per scoprire tante curiosità sulla sua vita.

Comunque è attivo anche sugli altri social network, come per esempio Facebook e Twitter. In questi social network è molto popolare e gli utenti lo apprezzano particolarmente.

Si tratta di profili ufficiali detenuti totalmente da lui stesso, che gestisce in prima persona. Attraverso questi profili social ha modo di raccontare alcuni episodi significativi. Per esempio grazie alle reti sociali ha informato i suoi fan della nascita del figlio Mattia.