La sconfitta patita nell’ultimo turno di campionato contro la Juventus non è stata ancora digerita nell’ambiente Napoli. A far male è soprattutto come è giunto il ko, dopo una rimonta strepitosa che aveva portato gli uomini di Ancelotti da 0-3 a 3-3 in appena un quarto d’ora. Quando il pareggio sembrava ormai cosa fatta, l’incredibile autorete di Koulibaly ha consegnato i tre punti ai bianconeri e gettato il Napoli nella disperazione.

De Laurentiis vuole che giochino i calciatori atleticamente pronti

Sono passate solo due giornate e i partenopei hanno tutto il tempo di recuperare il terreno perso e combattere per lo scudetto con la Juve e con l’Inter di Antonio Conte: sembrano queste tre le formazioni più accreditate per la vittoria finale.

Sta di fatto che il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, non ha gradito alcune scelte di Carlo Ancelotti e in una recente intervista ha voluto esprimere il suo pensiero. Il numero uno della società azzurra ha infatti precisato che nelle partite così importanti, come appunto la grande sfida alla prima rivale per il titolo, non si può troppo badare al “grado” dei componenti della squadra.

Per farla breve, De Laurentiis ha chiarito che se qualche giocatore è in ritardo di preparazione non deve giocare per forza, ma piuttosto è meglio impiegare un sostituto atleticamente più fresco e pronto.

Arriva il Liverpool, De Laurentiis mette in guardia dai rischi

Il riferimento del presidente del Napoli è chiaramente Kalidou Koulibaly, che oltre al clamoroso autogol al 92′ non ha mostrato la consueta solidità difensiva a cui ormai ci ha ampiamente abituato.

Anche in occasione del raddoppio della Juve, il difensore centrale del Napoli si è fatto beffare fin troppo facilmente da Gonzalo Higuain, che ha poi scaricato di destro il pallone all’incrocio dei pali, senza che Meret potesse opporsi in alcun modo.

Un allarme, quello lanciato dal numero uno napoletano, anche in vista dell’affascinante sfida di Champions League contro i campioni in carica del Liverpool. Durante il precampionato estivo il Napoli ha sconfitto sonoramente i Reds (3-0), ma per De Laurentiis quella partita non deve contare più niente: ogni partita deve essere la partita dell’anno, in modo tale da raggiungere gli obiettivi prefissati.