Come si svolgeranno gli Europei 2020? Abbiamo creato una guida che vuole darti tutte le informazioni che riguardano UEFA Euro 2020, che, per essere precisi, è la 16esima edizione del torneo di calcio importante che coinvolge le squadre nazionali maschili a livello continentale. Quando si svolgono i campionati europei di calcio 2020 e in quale luogo? Scopriamo quali sono tutte le informazioni dettagliate, anche per comprendere più in fondo come funzionerà il sistema di qualificazione che, per l’occasione, ha visto qualche modifica.

Dove si svolgeranno gli Europei 2020

Il 2020 sarà anche l’occasione giusta per celebrare il 60esimo anniversario della nascita degli Europei. Proprio per questo si è deciso che la fase finale del torneo non si svolgerà soltanto in una sola nazione, ma coinvolgerà 12 città in tutta Europa.

La partita inaugurale degli Europei 2020 si svolgerà allo Stadio Olimpico di Roma. La semifinale e la finale verranno disputate a Londra. È questa una delle caratteristiche peculiari di questo torneo, che sarà il primo europeo a sedi miste. Inoltre non ci sarà nessuna squadra che avrà il titolo di squadra ospitante.

Il formato del torneo degli Europei 2020

Gli Europei 2020 adotteranno un nuovo formato e seguiranno da questo punto di vista le regole che sono state approvate nel 2005. Si tratta della partecipazione di 24 nazionali. Le squadre di ogni nazione saranno divise in sei gironi, i quali saranno composti da quattro squadre ognuno.

Agli ottavi di finale si qualificheranno 16 squadre. Le squadre che risulteranno vincitrici negli ottavi si dovranno affrontare fra di esse poi nei quarti e ancora in semifinale, fino ad arrivare a disputare la finalissima.

È lo stesso formato che è stato utilizzato anche in tutti i Mondiali che si sono svolti dal 1986 al 1994.

Ecco quali sono le date per quanto riguarda il calendario delle qualificazioni 2020:

  • 21 – 23 marzo 2019: primo turno
  • 24 – 26 marzo 2019: secondo turno
  • 07 – 08 giugno 2019: terzo turno
  • 10 – 11 giugno 2019: quarto turno
  • 05 – 07 settembre 2019: quinto turno
  • 08 – 10 settembre 2019: sesto turno
  • 10 – 12 ottobre 2019: settimo turno
  • 13 – 15 ottobre 2019: ottavo turno
  • 14 – 16 novembre 2019: nono turno
  • 17 – 19 novembre 2019: decimo turno

Come avviene il sorteggio dei gruppi

Si procederà al sorteggio dei gruppi nella data del 30 novembre 2019. Come già abbiamo specificato, non ci sarà nessuna nazione ospitante che sarà qualificata in quanto tale.

Potrà accadere però che, se una nazione ospitante si dovesse qualificare alla fase finale, dovrebbe entrare automaticamente nel gruppo di riferimento e quindi sarà coinvolta in almeno due partite del primo turno in casa.

Per quanto riguarda i criteri che porteranno alle qualificazioni, sono stati decisi alcuni elementi determinanti. Vediamo quali sono.

I criteri applicati per le qualificazioni

In particolare la questione riguarda il fatto che due o più squadre dello stesso girone possano essere a pari punti. Allora, in una situazione come questa, per decidere la classifica, verranno applicati alcuni criteri.

Si considererà il maggior numero di punti nelle partite che si configurano come scontri diretti. Poi verrà presa in considerazione la migliore differenza delle reti e infine il maggior numero di goal segnati sempre negli scontri diretti.

Se la procedura seguita in questo modo non dovesse portare ad un vero e proprio esito, si passerà ad applicare altri criteri. Infatti si valuterà la migliore differenza reti in tutte le partite del girone, il maggior numero di goal sempre in riferimento a tutte le partite del girone e la migliore condotta, tenendo come punti di riferimento le ammonizioni e le espulsioni.

Inoltre come altro criterio possibile da applicare si utilizzerà la migliore posizione nella classifica generale delle qualificazioni europee.

Il calendario dell’Italia

Per seguire più da vicino la nostra squadra nazionale, ecco quale sarà il calendario delle partite che riguarda l’Italia:

  • sabato 23 marzo (20:45): Italia – Finlandia
  • martedì 26 marzo (20:45): Italia – Liechtenstein
  • sabato 8 giugno (20:45): Grecia – Italia
  • martedì 11 giugno (20:45): Italia – Bosnia
  • giovedì 5 settembre (18:00): Armenia – Italia
  • domenica 8 settembre (20:45): Finlandia – Italia
  • sabato 12 ottobre (20:45): Italia – Grecia
  • martedì 15 ottobre (20:45): Liechtenstein – Italia
  • venerdì 15 novembre (20:45): Bosnia – Italia
  • lunedì 18 novembre (20:45): Italia – Armenia