Il Gran Premio di Francia di Formula 1 era programmato per il fine settimana a partire dal 28 giugno, ma adesso questa gara sportiva potrebbe essere a rischio, perché si situa proprio in un periodo in cui l’emergenza coronavirus sta mettendo a dura prova anche la Francia, oltre che molti altri Paesi del mondo. Che cosa succederà dunque per questa gara di Formula 1?

Il Gran Premio di Formula 1 in Francia sarà organizzato a porte chiuse?

Il Governo francese ha preso delle misure molto strette, per tentare di limitare l’estensione dell’epidemia. In particolare il presidente Macron ha annunciato che le restrizioni saranno adottate per un lungo periodo, fino al prossimo 11 maggio.

Inoltre sarà in vigore il divieto di organizzare manifestazioni pubbliche fino a metà luglio. Visto che il Gran Premio di Francia di Formula 1 è previsto a fine giugno, in molti si pongono diverse perplessità. Si sta considerando in queste ore la possibilità di organizzare la manifestazione sportiva a porte chiuse.

Molti non sono affatto entusiasti di questa soluzione, ma sarebbe una probabilità che potrebbe salvare la gara.

Il piano per salvare la stagione

Un esponente di Liberty Media, che ha l’incarico di organizzare il Mondiale di Formula 1, ha fatto in questi giorni delle interessanti dichiarazioni. Ross Brawn ha detto che si stanno adoperando per mettere a punto un piano che potrebbe avere come obiettivo quello di salvare la stagione.

In particolare si pensa di organizzare una stagione di 18-19 gare, avendo però l’opportunità di iniziare nei primi giorni di luglio. Nell’ipotesi peggiore Liberty Media penserebbe ad una manifestazione di 8 gare.