In tema di Formula 1 risultano molto interessanti le dichiarazioni che Sebastian Vettel ha rilasciato per quanto riguarda le condizioni che vorrebbe per restare alla Ferrari. È infatti in corso una trattativa con il noto pilota per rinnovare il contratto con la casa automobilistica. Si parla a questo proposito di una decurtazione dell’ingaggio. Il taglio dello stipendio sarebbe disposto per fronteggiare le condizioni che si sono venute a creare in seguito all’emergenza coronavirus.

Che cosa ha dichiarato Sebastian Vettel

In una recente videoconferenza Sebastian Vettel ha parlato delle condizioni che è disposto ad accettare per rimanere alla Ferrari. Ha fatto sapere che sul taglio dello stipendio e sulla trattativa ci sono molte discussioni in questo periodo.

Tuttavia ha dichiarato di non voler fornire altri dettagli su questo argomento, perché vuole che restino soltanto delle discussioni riservate. Vettel ha chiaramente affermato che sarebbe disposto a restare alla Ferrari anche se non da primo pilota.

Vettel vuole un contratto fino al 2022

Per quanto riguarda la decurtazione dello stipendio, si tratterebbe di cifre importanti. Attualmente l’ingaggio per Vettel corrisponde a 40 milioni di euro a stagione. Da questo punto di vista il noto pilota occupa davvero un posto ragguardevole in Formula 1.

Se da un lato ha dichiarato che sarebbe disposto a rimanere, anche con un ruolo minore, dall’altro il pilota vorrebbe delle garanzie. Infatti Sebastian Vettel vorrebbe un biennale, un contratto fino al 2022. Nel frattempo ha deciso di non partecipare alle gare online di Formula 1. Ha raccontato di aver ricevuto il simulatore, ma ha fatto sapere di avere poco tempo per prepararsi.