Sergio Perez è risultato positivo al coronavirus. Il famoso pilota messicano non potrà quindi prendere parte al GP di Gran Bretagna, gara importante in termini di Formula 1, competizione che è in programma per domenica 2 agosto. Infatti Sergio Perez ha deciso di autoisolarsi, dopo aver scoperto di aver contratto l’infezione.

La scoperta arrivata con il test

Inizialmente Sergio Perez si era sottoposto al test, il cui esito però era stato definito come incerto. Nel frattempo la notizia si era già diffusa e tutti hanno cominciato a chiedersi delle domande specifiche sulle condizioni di salute del famoso pilota.

Perez ha deciso di non partecipare alle varie conferenze stampa dedicate alla Formula 1. Nel frattempo è stato poi rivelato con una maggiore precisione il risultato del test, che appunto è stato positivo, indicando la presenza dell’infezione.

A questo punto è stata emanata una nota ufficiale, con la quale le autorità della Formula 1 annunciano che il pilota è entrato in quarantena, rispettando le regole delle autorità sanitarie, e continuerà per tutto il tempo necessario a seguire la procedura stabilita in tema di emergenza.

Inoltre, in collaborazione con le autorità sanitarie, è stata portata avanti una condizione di tracciabilità, per individuare tutte le persone con cui il pilota negli ultimi tempi è stato a contatto, in modo da disporre anche per loro la quarantena.

Il GP di Gran Bretagna non è a rischio

È stato chiarito comunque che quello di Perez è un caso isolato, che non mette comunque a rischio la competizione del GP di Gran Bretagna prevista per il 2 agosto. Sicuramente una buona notizia per i tanti tifosi appassionati, visto che la Racing Point si affiderà al pilota di riserva, il cui nome sarà indicato a breve.