È stato rinviato il Giro d’Italia 2020 a causa dell’emergenza per l’infezione da coronavirus. Il Giro d’Italia nell’edizione di quest’anno sarebbe dovuto partire dall’Ungheria, ma il Governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza per il diffondersi dell’epidemia e quindi ha vietato l’organizzazione di eventi, anche quelli di carattere internazionale.

La decisione del comitato organizzatore del Giro d’Italia 2020

Il comitato organizzatore del Giro d’Italia 2020, che si era occupato di disporre le tappe ungheresi della manifestazione, ha preso la decisione di non ospitare più la partenza della corsa in Ungheria, almeno in riferimento alle date che erano inizialmente previste.

Da più parti è stata espressa l’intenzione di collaborare, in modo che successivamente, cessata l’emergenza epidemica, la manifestazione possa essere organizzata nel migliore dei modi.

Quando sarà annunciata la nuova data del Giro d’Italia

Non ci sono state specificazioni su quando verrà annunciata la nuova data del Giro d’Italia 2020. Chi sperava che si diffondessero notizie all’ultimo minuto dovrà ricredersi, perché l’organizzazione ha confermato che la nuova data non si saprà prima del 3 aprile, quando saranno terminati i divieti previsti dal DPCM del 4 marzo.

Il comitato organizzatore prima di comunicare la nuova data si confronterà con il Governo, con le istituzioni sportive e con gli enti locali.