Honda ha deciso di lasciare la Formula 1 alla fine del 2021. La nota casa automobilistica ha ufficializzato la decisione che è arrivata un po’ a sorpresa. Tuttavia ha deciso di mettere fine al progetto che aveva avviato nel 2015 in collaborazione con la McLaren. Honda quindi non parteciperà più al campionato mondiale di Formula 1 come fornitore di propulsori.

L’avventura di Honda nella Formula 1

La nota casa automobilistica aveva deciso di tentare l’avventura nella Formula 1 anche come obiettivo di vincere una sfida molto importante che si basava sull’utilizzo delle sue tecnologie sui propulsori ibridi.

Non è stata comunque facile la vicenda di Honda come partecipazione alle gare automobilistiche di Formula 1. Infatti già all’inizio ci sono state delle difficoltà. Poi nel corso del tempo gli ostacoli sono stati superati, raggiungendo un alto livello di competitività.

Infatti Honda ha sperimentato molte tecnologie, comprese quelle utilizzate per i motori aeronautici.

L’incidenza della crisi economica

Adesso sembra che tutto sia finito, nonostante proprio con la collaborazione di Honda si siano conseguite importanti vittorie, in particolare tre nel 2019 e due anche nel corso di quest’ultimo anno.

Sulla decisione di Honda di abbandonare la Formula 1 sembra aver influito anche la crisi economica. Infatti il settore dell’industria automobilistica, come hanno fatto notare anche i responsabili dell’azienda, sta attraversando un periodo di grande trasformazione.

Honda ha riferito di lottare per abbattere completamente, entro il 2050, i prodotti legati all’uso del carbonio. Per Honda l’obiettivo ambientale è molto importante e viene considerato una priorità come produttore impegnato nella mobilità. Adesso l’azienda cercherà di concentrarsi sulle aree delle future tecnologie, sia per quanto riguarda i propulsori che per quanto riguarda l’energia.