L’Inter è campione d’Italia. L’annuncio della vittoria è arrivato nella 34esima giornata della Serie A. A livello matematico non c’è nulla che ormai può smentire il fatto che i neroazzurri abbiano conquistato lo scudetto. Il tutto arriva con quattro giornate di anticipo in seguito alla vittoria di sabato sera a Crotone e al pareggio dell’Atalanta contro il Sassuolo. L’Inter diventa campione d’Italia dopo che la Juventus ha conquistato nove scudetti consecutivi in Serie A.

Per l’Inter si tratta del 19esimo scudetto

Questo della stagione 2020/2021 per i neroazzurri è il 19esimo scudetto che la squadra ha conquistato in tutti i suoi anni di storia. Erano già 11 anni che non arrivava a questo traguardo e proprio con la conquista di questo titolo l’Inter ha avuto l’occasione di sorpassare il Milan, che rimane fermo a 18 scudetti.

Quindi anche per questo i neroazzurri si caratterizzano come la seconda squadra fra quelle che hanno vinto più premi nella storia del campionato di calcio del nostro Paese.

Il ruolo decisivo di Antonio Conte

Fondamentale è stato il ruolo di Antonio Conte perché l’Inter arrivasse alla conquista di questo obiettivo. Conte era già al secondo anno con i neroazzurri e il motivo del suo ingaggio, come è stato chiarito, è stato proprio quello di fare in modo che l’Inter tornasse a vincere il campionato di calcio italiano.

Già la presenza di Conte nella squadra aveva portato a dei miglioramenti che si sono avuti negli anni precedenti. Un grande stratega, come molti lo hanno definito, perché è proprio con Conte che la Juventus ha conquistato i suoi nove scudetti consecutivi.