Con un comunicato ufficiale pubblicato su tutti i canali social e diffuso in tutti i circoli mediatici, l’Inter ha ufficializzato l’esonero di Luciano Spalletti, l’allenatore che ha guidato la formazione nerazzurra nelle ultime due stagione, raggiungendo in entrambe l’obiettivo dell’accesso in Champions League. Dopo le ultime voci e le indiscrezioni che hanno riguardato il possibile avvicinamento di Conte, la pista che porta all’ex tecnico della Juventus e della Nazionale italiana dovrebbe essere sempre più calda.

Il comunicato ufficiale della società e l’esonero di Luciano Spalletti

Con un breve e ufficiale comunicato, l’Inter ha deciso di esonerare Spalletti dopo due anni di contratto. L’allenatore di Certaldo, ancora legato da contratto alla formazione nerazzurra, è stato salutato dalla dirigenza e da una emozionante lettera dal presidente Zhang, che gli ha dedicato parole affettuose sul suo operato e non solo.

Nel comunicato ufficiale della società si comunica che Spalletti non ricopre più il ruolo di allenatore e che il Club lo ringrazia per il lavoro effettuato. La notizia non ha comunque sconvolto l’ambiente, dal momento che da settimane si conoscevano già le intenzioni della società.

Gli ultimi due anni di Luciano Spalletti con l’Inter

Nonostante fosse legato ancora con l’Inter da contratto, Luciano Spalletti è stato esonerato anzitempo dalla società nerazzurra, in via di ufficializzazione del prossimo allenatore, Antonio Conte. Nei due anni in cui ha guidato la formazione, l’allenatore di Certaldo ha – in entrambi – centrato l’obiettivo della qualificazione in Champions.

Il carattere con cui si era mostrato nella prima conferenza stampa, all’interno della quale si era riproposto di eliminare ogni gap con le altre formazioni, è stato il motore dei due anni con l’Inter. Tra prestazioni altalenanti e altre di grande livello, l’Inter è riuscita a mostrare sprazzi di grande gioco anche in Europa, là dove è stata eliminata in virtù degli scontri diretti dal Tottenham.

Antonio Conte sarà il prossimo allenatore della formazione milanese?

Dopo l’esonero di Luciano Spalletti, dovrebbe esserci il via libera per l’ingaggio di Antonio Conte. L’allenatore italiano che ha guidato, tra le altre, Juventus e la Nazionale italiana, si è liberato dal Chelsea dopo i guai legali che l’avevano interessato, e che hanno visto il presidente Abramovich in posizione di torto.

Sono state tante le indiscrezioni e le voci che hanno riguardando l’allenatore ex Juventus, il quale è stato avvistato a Milano là dove sarebbe avvenuto un incontro con il gruppo media e social della società nerazzurra. In attesa di un’ufficializzazione dell’ingaggio di Antonio Conte, si parla già di quale potrebbe essere il futuro dell’Inter in Italia e in Europa; ancora una volta i nerazzurri partiranno dalla quarta fascia in Champions League, e in campionato il gap da colmare con Juventus e Napoli è ancora ampio: l’apporto di Conte potrà migliorare l’ambiente?