Tra le note più liete della “nuova” Juventus di Maurizio Sarri c’è sicuramente Miralem Pjanic. Il bosniaco ha iniziato la stagione davvero alla grande, sfornando prestazioni di altissimo livello e mettendo a segno già due reti contro il Brescia e la Spal che hanno aiutato i bianconeri a conquistare due successi molto importanti.

Il Real Madrid vuole Pjanic: offerti 30 milioni più Isco

Ma oltre ai gol, Pjanic sembra tornato davvero quel centrocampista capace di accendere la luce e di regalare calcio per tutti i 90 minuti. Proprio ciò che chiedeva Sarri, che ha bisogno di un giocatore così per far quadrare il cerchio e aumentare il tasso tecnico della sua Juventus.

Il bosniaco vive davvero un momento di grazia, e lo si è visto anche nel match della sua Nazionale contro la Finlandia, dove il calciatore juventino è riuscito a siglare una doppietta nel 4-1 ai nordici. Un risultato che probabilmente non basterà alla Bosnia per approdare a Euro 2020, ma che di certo testimonia l’ottimo momento di forma di Pjanic.

Offerta del Real per Pjanic: Paratici dice no

Le prestazioni del bosniaco stanno attirando l’attenzione di molti top club europei. Su Miralem, infatti, ci sarebbero Barcellona, PSG, Manchester City ma soprattutto il Real Madrid di Zinedine Zidane, che vorrebbe trovare un degno sostituto di Luka Modric, apparso in condizioni non ottimali negli ultimi tempi.

L’offerta dei “Blancos” è di quelle che impongono quantomento una riflessione: da Madrid, infatti, propongono il cartellino di Isco più 30 milioni di euro per Pjanic. Un’offerta di alto livello, che tuttavia è stata già rifiutata da Fabio Paratici.

Troppo importante Pjanic per il gioco di Maurizio Sarri: i bianconeri non hanno alcuna intenzione di privarsene. Anzi, stando ad alcune indiscrezioni la Juve starebbe pensando ad un rinnovo di contratto per il centrocampista, che si è detto molto felice del nuovo allenatore.