La Juventus è una delle squadre più blasonate al mondo, con 67 trofei vinti in campo nazionale e internazionale e, senza dubbio, il club più titolato d’Italia con 35 scudetti, 1 campionato di Serie B, 13 Coppe Italia e 8 Supercoppe Italiane.

Gli scudetti vinti dalla Juventus

La Juventus ha vinto, considerando le sentenze a seguito dello scandalo di Calciopoli, 35 scudetti. Il primo scudetto della storia bianconera è stato vinto nel 1905: nel girone finale con l’US Milanese (che aveva precedentemente eliminato il Milan per 10-9) e con il Genoa (che aveva eliminato 1-0 l’Andrea Doria), la formazione torinese (che aveva battuto la FC Torinese per 4-0) si impose con 6 punti nel girone unico, contro i 5 del Genoa e l’unico della US Milanese. Il primo scudetto della Juventus è stato vinto sotto la presidenza dello svizzero Alfred Dick.

L’ultimo scudetto in ordine di tempo, vinto del campionato 2018-19, è stato ottenuto con cinque giornate di anticipo e venti punti di vantaggio rispetto al Napoli, al secondo posto in classifica.

Le stelle, assegnate alla squadra vincitrice di 10 scudetti, sono state ottenute in quest’ordine di tempo: la prima nel 1957-58 (in cui la Juventus vinse, con 51 punti, ai danni della Fiorentina distante 8 lunghezze); la seconda nel 1981-82 (il primo campionato con gli sponsor, in cui la Juventus a 46 precedette la Fiorentina a 45); la terza nel 2013-14 (con lo storico record di 102 punti, con i quali la Juventus ha preceduto la Roma).

I due scudetti revocati nello scandalo Calciopoli

Ufficialmente, nella sua storia la Juventus ha vinto 37 scudetti: i due che le sono stati revocati, nell’ambito dello scandalo Calciopoli, sono stati ottenuti nella metà del 2000, nell’era Capello.

I due scudetti revocati sono stati quello 2004-05 e 2005-06. Il primo scudetto, vinto l’anno precedente alle sentenze, venne semplicemente reso oggetto di revoca mentre il secondo comportò anche una retrocessione all’ultimo posto della classifica di Serie A, attraverso la revoca di tutti i punti ottenuti durante il campionato.

Si trattò della prima retrocessione della storia della Juventus, che l’anno successivo vinse il campionato di Serie B riottenendo l’ammissione al primo livello professionistico del calcio italiano.