Quando mister Sarri lo ha lanciato titolare nella scorsa sfida contro il Bologna, molti tifosi della Juventus sono rimasti un po’ sorpresi. In pochi, infatti, avevano pronosticato l’utilizzo di Adrien Rabiot nel match casalingo contro gli uomini di Sinisa MihaiJlovic. Invece il francese ex PSG è sceso in campo al posto di Blaise Matuidi, per una staffetta tutta “transalpina”.

Rabiot non convince: Paratici si guarda intorno

Probabilmente la scelta di Sarri è dovuta al fatto che la Juve dovrà giocare molte partite in pochi giorni tra campionato e Champions, ed è giusto far giocare tutti e far riposare quelli che finora hanno speso molto. Inoltre, i bianconeri hanno assolutamente bisogno di recuperare pienamente Rabiot, che è rimasto fermo da gennaio per via dei suoi problemi con il team parigino e che sta cercando di tornare nella condizione migliore per aiutare la Vecchia Signora a raggiungere gli obiettivi prefissati.

Finora Rabiot non ha molto convinto i tifosi Juventini, e stando ad alcune voci di corridoio sembra che nemmeno la dirigenza bianconera sia troppo entusiasta delle prestazioni fornite dall’ex Paris Saint Germain. È vero che il centrocampista è stato preso a parametro zero, ma non va dimenticato che il suo stipendio è uno dei più alti della rosa (7 milioni di euro all’anno).

Il Tottenham sulle tracce di Rabiot: scambio con Eriksen?

Anche per questo Fabio Paratici si sta guardando intorno. Ci sono alcuni club in Europa che sono fortemente interessati a Rabiot, specialmente il Tottenham di Mauricio Pochettino.

Gli Spurs hanno iniziato molto male la stagione e cercano dei rinforzi che possano aiutare a risalire la china: l’idea Rabiot sta diventando sempre più forte, e la Juve potrebbe chiedere in cambio Eriksen, un vecchio pallino della società torinese.

Nel frattempo Matuidi prova a gettare acqua sul fuoco, elogiando il connazionale che deve ambientarsi in un campionato che non conosce. Matuidi considera la concorrenza un fatto normale in una grande squadra come la Juve ed è convinto non solo che tutti i giocatori avranno spazio, ma soprattutto che Adrien Rabiot mostrerà presto tutte le sue doti ai tifosi.