Il mondo del calcio continua a discutere su quale futuro ci sarà nei prossimi mesi, in maniera particolare per quanto riguarda i campionati di calcio. Ci sarà la possibilità che queste gare sportive riprendano? Sulla questione è intervenuto il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che ha convocato un vertice a cui hanno partecipato anche i più importanti organismi calcistici italiani.

La volontà dell’Europa sui campionati di calcio

Il problema comunque è molto più ampio, perché riguarda non soltanto il calcio italiano, ma anche le gare calcistiche di tutto il vecchio continente. Da parte dell’Europa ci sarebbe l’intenzione di terminare i campionati sospesi entro il 31 luglio.

Da questo punto di vista non ci sono mezzi termini, perché l’Europa è pronta anche a non tornare più in campo per la stagione 2019-2020. Ben presto si riunirà anche il comitato esecutivo della UEFA, che si dovrà esprimere sull’esigenza di chiudere Champions League ed Europa League entro fine agosto.

Quali saranno i criteri per determinare le qualificazioni

Ma il comitato esecutivo della UEFA deve risolvere anche una questione molto importante, che consiste nello stabilire i criteri che dovranno incidere sulle qualificazioni alle prossime competizioni calcistiche a livello continentale.

A seconda di quello che le varie federazioni decideranno, c’è la necessità di stabilire in maniera chiara le squadre che andranno a partecipare alle coppe europee 2020-2021. Per il momento si pensa di stabilire una data soglia, che corrisponderebbe al 3 agosto. Entro tale data dovrebbero essere disponibili le liste delle squadre qualificate. È un aspetto molto importante, sul quale i campionati di calcio stanno ruotando in questo momento.