Nemmeno il tempo di ambientarsi alla Continassa che per Luca Pellegrini è già tempo di tornare a “casa”. Il terzino sinistro è infatti rientrato al Cagliari in prestito, dopo essere stato acquistato dalla Juventus nello scambio che ha portato Spinazzola alla Roma. Qualche settimana di lavoro agli ordini di mister Sarri prima di essere nuovamente girato ai sardi, che stanno costruendo una squadra di tutto rispetto.

Luca Pellegrini torna al Cagliari

Nonostante il tempo passato a Torino sia stato davvero poco, nella sua prima intervista da “neo” cagliaritano il difensore ha ringraziato la società bianconera per avergli dato la possibilità di allenarsi con dei grandissimi campioni, dentro il campo ma anche nella vita privata.

Pellegrini ha infatti sottolineato l’approccio dei giocatori della Vecchia Signora anche nel tempo libero, affermando che quanto appreso sarà di certo un importante bagaglio per questa seconda esperienza in rossoblu. Professionalità, serietà e impegno: sono queste le caratteristiche principali che Pellegrini vuole mostrare nuovamente a quel pubblico che nella scorsa stagione ha potuto apprezzare le sue doti tecniche e umane.

Il terzino sinistro è pronto per il campionato

Durante l’intervista, Pellegrini ha confessato che sapeva di non restare molto alla Juventus e che era convinto di fare rientro a Cagliari nel giro di poco tempo, tanto che nei saluti al termine della scorsa stagione ha pronunciato un arrivederci, e non un addio.

Sabato comincia il campionato di Serie A, e il terzino sinistro si dice già pronto per scendere in campo per il primo impegno stagionale. Pellegrini ha già avuto modo di testare la forza di questo nuovo Cagliari, con il presidente Giulini deciso a riportare i sardi ai fasti di un tempo.

I nuovi arrivi hanno alzato la qualità media: basti pensare ad un giocatore come Radja Nainggolan, che poco più di un anno fa era uno dei protagonisti che spingeva la Roma fino a sfiorare la finale di Champions League.

Luca Pellegrini è convinto che mantenendo la mentalità dell’anno scorso e unendola alla bravura tecnica e tattica degli innesti questo Cagliari può fare davvero molto bene.