Luca Vitali è un cestista emiliano nato a San Giorgio di Piano (vicino Bologna) il 9 maggio 1986. Con i suoi 201 cm e 85 kg gioca in campo come play/guardia nel Basket Brescia Leonessa e nella Nazionale Italiana di basket. Luca non è l’unico della famiglia a giocare a Basket: suo fratello, Michele, è anche lui cestista medaglia d’argento al Campionato Europeo Under 20 nel 2011. Anche la madre e il padre di Luca Vitali hanno giocato ad alti livelli a basket.

Gli esordi della carriera

Luca Vitali ha firmato un contratto biennale con la Virtus Bologna il 14 novembre 2001: in questa squadra ha avuto come compagno un altro famoso giocatore di basket, Marco Belinelli. In seguito, ha giocato brevemente nella Progresso Castel Maggiore e nella Mens Sana Siena.

Nella Mens Sana Siena avviene l’approdo in serie A del giovane emiliano: qui vince lo scudetto, presenziando a 21 partite e realizzando 10 punti. Dopo questa avventura approda nel 2004 alla Sutor Montegranaro per tre stagioni. È proprio qui che conquista la promozione in serie A al primo anno e i playoff al suo terzo anno.

Inoltre, riesce a conquistare con il club due Final Eight di Coppia Italia. Nonostante la Sutor Montegranaro abbia provato a far restare Vitali nelle Marche, nell’estate 2008 il giovane cestista arriva all’Olimpia Milano, firmando per tre anni.

Proprio qui ritrova l’ex compagno di squadra, Jobey Thomas. Con la maglia numero 10 dell’Olimpia Milano, Vitali raccoglie 39 presenze in campionato con 7.4 punti a partita e 13 presenze in Eurolega con 10.9 punti a partita.

Durante la massima competizione europea per club, la Eurolega, riesce a realizzare 32 punti in quella che sarà la partita decisiva per qualificarsi alla fase successiva del torneo. Il 14 gennaio 2009, infatti, l’Olimpia Milano batte ad Atene il Panionios.

Nonostante la bella avventura, qualche mese dopo, l’8 settembre 2009, l’Olimpia Milano rescinde consensualmente il contratto con Luca Vitali: il giovane cestista firmerà un contratto di 4 anni con formula di due anni più due anni con la Virtus Roma.

La stagione 2009/2010 è per Luca molto positiva, realizzando 5.7 punti per incontro in 18 minuti: la Virtus Roma si piazza settima a fine stagione, ma ai play off viene eliminata dalla Juvecaserta Basket.

Gli altri anni e l’approdo alla Leonessa Brescia

Durante la stagione 2011/2012 Luca Vitali viene acquistato dalla Virtus Bologna per giocare nel ruolo di guardia. La sua avventura qui dura poco perché il 15 settembre 2012 firma con la Vanoli Cremona: qui, il suo ruolo diventa decisivo per la salvezza, conquistata con molte giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.

La sua impresa viene notata dalle grandi squadre ed è proprio così che il 13 luglio 2013 Luca passa alla Reyer Venezia per la stagione 2013/2014.

La stagione con il team di Venezia non va come sperato e Vitali torna alla Vanoli Cremona per poi firmare con il Gran Canaria il 18 maggio 2015 fino alla fine della stagione. Nell’estate 2015 Luca ritorna alla Vanoli Cremona, firmando un contratto di due anni, ma il 10 giugno 2016 la società comunica l’uscita dal contratto del bolognese e di Marco Cusin.

Quindi il 31 luglio 2015 Vitali approda alla neopromossa in serie A, la Leonessa Brescia per la stagione 2016/2017. Proprio durante la partita contro la sua ex squadra Vanoli Cremona, Vitali realizza il nuovo record di assist nel campionato italiano in una sola partita. Questo record lo fa entrare di diritto nel libro dei record. Il contratto con la squadra di Brescia viene rinnovato per altre due stagioni.

L’esperienza in Nazionale di Luca Vitali

Luca Vitali ha militato anche in nazionale, prima nelle giovanili e poi in quella maggiore. Ha iniziato la sua avventura con l’Under 18 prendendo parte agli Europei di Saragozza nel 2004. Ha presenziato a ben 34 incontri e realizzato 305 punti.

Poi ha giocato nell’Under 20 durante gli Europei di Mosca del 2005 e quelli di Izmir in Turchia del 2006. Con la nazionale Under 20 ha collezionato 27 presenze e realizzato 243 punti. Il suo esordio in Nazionale maggiore avviene il 23 dicembre 2006 durante l’All Star Game di Torino.

Per gli Europei 2007, invece, non viene convocato pur avendo disputato diverse amichevoli ma ha giocato direttamente in nazionale a Recalcati nel 2008. Nel 2010 è nuovamente in Nazionale e disputa il Qualifying Round per la qualificazione all’Eurobasket in Lituania.

Nel 2011, invece, nonostante si fosse allenato per gli Europei, non viene convocato per il torneo in Lituania. Nel 2013 prende parte all’Eurobasket 2013 in Slovenia, mettendo a segno 7 punti durante l’incontro contro la Svezia, nel girone eliminatorio.

Anche nel 2014 viene convocato dal coach Pianighiani per le partite di qualificazione per Euro2015 e proprio durante l’amichevole contro il Montenegro segna le 100 presenze in Nazionale maggiore.