La vittoria per 9-0 del Belgio contro San Marino ha portato la formazione a centrare il pass per gli Europei del 2020 e, allo stesso tempo, Lukaku a battere il record di gol in nazionale con la sua doppietta. Alla luce di questi due importanti traguardi, l’attaccante belga ha deciso di rinunciare alla trasferta in Kazakistan, per allenarsi e tornare al 100% in vista degli impegni con l’Inter, dove nelle ultime uscite non ha reso al meglio.

La condizione di Romelu Lukaku

Le ultime partite di Lukaku non hanno certamente convinto il popolo intervista che, soprattutto dopo la sconfitta con la Juventus, ha rumoreggiato molto sulla prestazione dell’attaccante belga. Contro i rivali bianconeri Lukaku non ha tirato neanche una volta, sbagliando passaggi e sponde semplici, tra cui uno che avrebbe potuto finalizzare un’importante azione offensiva.

Le noie muscolari l’avevano tenuto fuori sia contro la Sampdoria, in un match in cui è entrato per far fronte all’espulsione di Sanchez, sia nella trasferta contro il Barcellona.

Le dichiarazioni di Lukaku dopo la doppietta a San Marino

A seguito della doppietta a San Marino e del record di gol in Nazionale, Romelu Lukaku ha deciso di rinunciare alla trasferta in Kazakistan, concentrandosi sul suo recupero e sull’Inter. Gli ultimi impegni con la formazione nerazzurra non hanno visto il centravanti belga brillare, ed è per questo che Lukaku vuole recuperare al meglio per comandare l’attacco interista. 

Queste le sue dichiarazioni, in cui ha affermato di non partire per la trasferta in Kazakistan: “Mi sono divertito e poi sono contento per aver raggiunto il record di gol in nazionale. È stato tutto fantastico. La gente si aspetta tanto da noi ed esserci qualificati è molto importante. Adesso resterò qui per curarmi: non andrò in Kazakistan, ma lavorerò sodo per raggiungere il top della forma, mettermi alle spalle i problemi fisici e tornare al 100%.”