Marc Marquez è diventato il campione del mondo di MotoGP. Ha vinto il Gran Premio in Thailandia ed ha conquistato il suo ottavo titolo mondiale. Il pilota spagnolo ha conquistato così matematicamente il titolo di campione, quando ancora mancano quattro gare alla fine del campionato.

Gli altri piloti che hanno conquistato posizioni di rilievo

Al secondo e terzo posto sono arrivati rispettivamente i piloti Quartararo e Vinales. Dovizioso si è classificato quarto e Valentino Rossi occupa la quarta posizione. Marquez può dirsi detentore di un vero e proprio record, perché per lui è il quarto titolo mondiale consecutivo e il sesto per quanto riguarda la carriera in MotoGP.

Al contrario, se contiamo anche i titoli mondiali che lo spagnolo ha vinto nella classe 125 e in Moto 2, Marquez batte un altro vero e proprio record, perché per lui è l’ottavo titolo mondiale in generale.

Il pilota spagnolo a 26 anni è anche il più giovane a vincere 6 mondiali. Il record precedente da questo punto di vista apparteneva a Giacomo Agostini, che aveva conquistato il suo sesto titolo all’età di 29 anni.

Marquez un esempio di costanza

Molti esperti e appassionati di MotoGP hanno insistito sul valore della costanza. In effetti l’aver superato il record che deteneva Giacomo Agostini è l’esempio concreto di come il pilota spagnolo abbia portato avanti un impegno di una certa importanza.

D’altronde non dobbiamo ignorare che Marquez è stato anche il pilota più veloce a conquistare otto titoli in tutte le classi. In questo caso il record precedente apparteneva a Mike Hailwood.