È stato il protagonista di una telenovela che è andata avanti per tutta l’estate e che si è conclusa proprio nell’ultimo giorno di calciomercato. Dopo tanti anni all’Inter, Mauro Icardi ha deciso di provare una nuova avventura, lontano da Milano e dall’Italia. Nell’ultimo giorno utile, i nerazzurri hanno trovato l’accordo con il Paris Saint Germain per la cessione in prestito di “Maurito”: un addio inevitabile, dopo i pesanti screzi degli ultimi mesi.

Champions, Icardi dice che per la vittoria finale c’è anche il PSG

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, l’attaccante argentino ha parlato di questo suo primo periodo a Parigi, dove è stato accolto bene dai tifosi. Icardi ha cominciato anche a segnare: suo il gol che ha deciso la sfida di Champions contro il Galatasaray a Istanbul (0-1).

A proposito della Champions, Icardi si è detto convinto che il PSG può dire la sua, ma che ci sono tante squadre attrezzate per la vittoria finale. Una concorrenza agguerrita, ma ciò non toglie che i parigini proveranno in tutti i modi a superare lo scoglio dei quarti di finale, limite finora mai valicato dalla formazione francese.

Icardi rivela il suo amore per Milano

Quando a Icardi viene fatto notare che agli ottavi di finale il PSG potrebbe scontrarsi con la “sua” Inter, il bomber sudamericano dice che se la vivrebbe nel migliore dei modi che difenderebbe la sua nuova maglia da vero professionista.

Tuttavia, Icardi prova ancora un grande affetto per il “mondo Inter”, e ha già comunicato che la sua intenzione, una volta terminata la carriera da calciatore, è vivere a Milano assieme a sua moglie Wanda Nara.

A fine stagione il PSG dovrà decidere se spendere 70 milioni per riscattarlo, e molto dipenderà dalle prestazioni (e dai gol) di Mauro. Per ora Icardi non vuole pensarci: in questo momento il suo unico obiettivo è dare il massimo con la maglia del Paris Saint Germain.