I test obbligatori dopo il secondo GP di Formula 1, quello del Bahrain, vedranno un esordio particolare all’interno della SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Mick Schumacher, figlio del grande campione Michael, è pronto all’esordio con la Ferrari, dopo i cinque mondiali consecutivi vinti da suo padre tra il 2000 e il 2004.

I prossimi appuntamenti di Mick Schumacher

Mick Schumacher è un nome certamente non nuovo nel mondo dei motori o necessariamente legato a quello del celebre padre Michael. La scorsa stagione il talento tedesco ha vinto il campionato europeo di Formula 3 e il suo passaggio in Formula 2 – nella Prema – potrebbe consacrarlo definitivamente.

Intanto, però, al di là degli impegni di Formula 2, Mick Schumacher sarà anche impegnato con due importanti test: il ritorno in Ferrari di uno Schumacher sembra ormai essere più che una semplice indiscrezione.

Mick correrà in Bahrain nella SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc; insieme a questo test ci sarà anche quello in Alfa Romeo: inizialmente per il tedesco era previsto, in effetti, il solo test per il team diretto da Fredric Vesseur. 

I test obbligatori dopo il GP in Bahrain e l’esordio di Mick Schumacher

Al termine del GP di Bahrain, secondo appuntamento automobilistico previsto per questa stagione, avranno luogo i test obbligatori per giovani piloti. Tutti i team sono obbligati a far correre, sulle loro vetture, giovani talenti: per la Ferrari non poteva esserci scelta migliore di Mick Schumacher.

Non soltanto quello di Mick Schumacher è un cognome pesante, che torna in Ferrari dopo il celebre quinquennio in cui suo padre Michael vinse cinque titoli mondiali, ma è un nome anche associato alla Ferrari: il tedesco si trova, difatti, nella Ferrari Driver Academy.