Dopo la partita del 15 novembre, la Nazionale italiana di calcio non è riuscita a raggiungere il primo posto nel girone in cui era stata inserita per l’accesso alla fase finale dei Mondiali del 2022 in Qatar. È stata, infatti, superata dalla Svizzera, che ha ottenuto il primo posto nel girone e che si è automaticamente qualificata con accesso diretto al campionato mondiale che si svolgerà nell’inverno del prossimo anno.

Cosa succede adesso?

Sono passati solo pochi mesi dalla vittoria degli Europei per gli Azzurri, una vittoria che sembrava aver lasciato da parte le delusioni relative alla qualificazione non avvenuta per i Mondiali del 2018. Insomma, anche se la Nazionale italiana è ancora in corsa per la fase finale, è comunque in una situazione di rischio per la qualificazione.

Per i Mondiali del 2018 gli spareggi si svolsero in gare uniche tra l’andata e il ritorno. In quell’occasione l’Italia non riuscì a contrastare l’operato della Svezia, infatti per gli Azzurri si è registrata una sconfitta all’andata e poi c’è stato un pareggio nella seconda fase.

I playoff saranno dei veri e propri mini tornei

Questa volta, invece, gli spareggi per l’Europa si svolgeranno come playoff con dodici squadre. Si svolgeranno dei veri e propri mini tornei, con tanto di semifinale e finale. Saranno solo tre le Nazionali che avranno la possibilità di accedere al Mondiale del 2022.

Per quanto riguarda i playoff, i sorteggi si svolgeranno a Zurigo il 26 novembre. Le gare si disputeranno tra il 24 e il 29 marzo 2022. Chi vincerà agli spareggi potrà accedere alla fase finale del campionato, aggiungendosi alle altre dieci squadre europee che si sono qualificate come prime nei vari gironi.