I Mondiali di basket sono alle porte: si terranno da sabato 31 agosto fino a domenica 15 settembre, in Cina. Fra le 32 Nazionali ammesse figura anche la nazionale italiana, guidata dal coach Romeo Sacchetti.

Le parole di coach Sacchetti

Sacchetti ha dichiarato che il suo obiettivo, in un primo momento, è quello di passare la prima fase a gironi e qualificarsi per la seconda (solo le prime due qualificate del girone, infatti, accedono alla seconda fase).

In questo modo, la nazionale italiana si assicurerebbe un pass per uno dei tornei pre olimpici. Il coach Sacchetti ha continuato dicendo che lui e il gruppo arrivano a questo Mondiale scontenti per come hanno giocato certe partite.

Il mister ha, però, sottolineato l’importanza di non sottovalutare gli avversari, a partire dalle Filippine che gli Azzurri, facendo parte del gruppo D, incontreranno insieme all’Angola e la Serbia.

L’obiettivo, per il coach Sacchetti, è quello di iniziare con una vittoria e poi proseguire passo dopo passo.

I convocati dell’Italia

Solo giovedì 29 agosto il coach Sacchetti ha comunicato i nomi dei 12 giocatori che andranno in Cina (escludendo 2 dei 14 che si sono preparati per la competizione).

I 12 Azzurri convocati per i Mondiali di basket sono: Daniel Hackett, Luca Vitali, Ariel Filloy, Marco Belinelli, Amedeo Della Valle, Luigi Datome (il Capitano), Alessandro Gentile, Awudu Abass, Danilo Gallinari, Jeff Brooks, Paul Biligha e Amedeo Tessitori.

La prima partita degli Azzurri verrà disputata sabato 31 agosto contro le Filippine. Nelle prossime partite, poi, la squadra di mister Sacchetti se la vedrà con l’Angola (lunedì 2 settembre) e con la Serbia (martedì 4 settembre).

Anche il capitano, Luigi Datome, ha voluto spendere qualche parola dichiarando di essere felice di trovarsi in Cina dopo una preparazione lunga ed è pronto a partire da zero. Anche se l’Italia non è fra le favorite, si può sempre ribaltare il risultato finale.