In molti immaginavano che dopo due MotoGP a “secco”, Marc Marquez avesse in testa un desiderio di rivincita. Lo spagnolo non aveva necessità assoluta di vincere a Misano, come ha sottolineato lui stesso durante la conferenza stampa. Tuttavia, l’essere stato battuto nelle ultime due gare ha scatenato una voglia di rivalsa, che è ulteriormente aumentata dopo le qualifiche.

Marquez “onora” Quartararo

È per questo che Marquez ha aggredito Quartararo all’ultimo giro, effettuando un sorpasso che ha spezzato il sogno di vittoria del francese in sella alla Yamaha Petronas. Grazie a questo successo, Marquez può vantare ben 93 punti di distacco in classifica generale, ma come ha detto lo stesso pilota spagnolo il margine nel Mondiale non è stato l’aspetto che è contato di più in quel sorpasso finale.

Marquez ha detto chiaramente che Quartararo è il vincitore morale del Gran Premio di Misano, riconoscendo all’avversario tutti i meriti per aver condotto una gara davvero eccezionale. Non solo: a detta del pilota iberico, Quartararo potrà lottare per il titolo già dalla prossima stagione.

Vinales si accontenta del terzo posto

Lo stesso Quartararo si è detto molto soddisfatto per il risultato ottenuto sul circuito italiano. Il pilota francese si è detto molto onorato dell’essere riuscito a lottare “spalla a spalla” con un pluricampione come Marquez.

Quando gli è stato chiesto dell’ultimo sorpasso, Quartararo ha spiegato che all’ultimo giro l’avversario spagnolo aveva molta più gomma, oltre ad un gran motore: sono stati questi i motivi che hanno permesso a Marquez di vincere il Gran Premio.

Quartararo ha inoltre aggiunto che nelle ultime curve ha provato a replicare al sorpasso dello spagnolo, ma non c’erano più i margini per ribaltare la situazione. Buon terzo posto per Maverick Vinales, che alla stampa ha detto che non si poteva proprio fare di più, tanto da aver rischiato anche di cadere.