Novak Djokovic è riuscito a vincere la finale di Wimbledon, segnando la sconfitta nei confronti dell’italiano Matteo Berrettini. Quest’ultimo ha messo in gioco una tecnica incredibile, che per certi versi lo ha portato ad essere alla pari del giocatore serbo. Tuttavia non è riuscito a mettere a punto alcuni momenti chiave, specialmente dopo aver vinto il primo set. È anche per questo che Matteo Berrettini non è riuscito a conquistare la svolta decisiva.

Novak Djokovic è ad un passo dal Grande Slam

Adesso il giocatore serbo resterà impresso nella storia del tennis, perché questo successo arriva dopo che già il suo percorso è stato piuttosto prestigioso. Novak Djokovic infatti è riuscito a conquistare il 20esimo Slam in carriera e adesso si trova ad un passo dal Grande Slam.

Se riuscirà a riportare la vittoria negli Us Open potrà dire di aver raggiunto un traguardo in più nella sua carriera nel tennis.

Berrettini esce tra gli applausi. Un’amara sconfitta, quindi, ma che certamente ha rappresentato per lui anche un modo per fare esperienza. Secondo quanto hanno detto gli esperti, il tennista italiano, a 25 anni, ha ancora molte potenzialità da mettere in risalto.

Come si è svolta la gara

Dopo che Berrettini è riuscito a chiudere il primo set vincendo 7 a 4, il giocatore serbo non ha fatto una piega ed è riuscito a conquistare il secondo set, conseguendo il punteggio di 4 a 0.

Berrettini non riesce a rimontare e resta in svantaggio. Il serbo chiude il terzo set per 6 a 4. Nel quarto set Djokovic si porta ancora in vantaggio, chiudendo per 6 a 3.