Caroline Wozniacki, ex campionessa di tennis e finalista agli US Open 2009, da diversi anni a questa parte è finita vittima di scarsi risultati.

Questa tendenza al ribasso l’ha portata a non essere più considerata come la professionista che in realtà è, tant’è che i frequenti servizi fotografici concessi per alcune riviste di moda (anziché di sport) e il fatto stesso che la tennista non vinca più un titolo da più di un anno (l’ultimo premio fu a marzo 2015 a Kuala Lumpur), è sintomo che qualcosa stia cambiando. Caroline Wozniacki

E proprio le troppe assenze dai campi di gioco – motivate per una parte anche da un infortunio – avrebbero penalizzato la partecipazione stessa della Wozniacki alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro: la Federazione Internazionale di Tennis ha comunicato al Comitato olimpico danese che non permetterà alla tennista danese di partecipare ai Giochi.

Il regolamento vigente, infatti, stabilisce che i tennisti che non sono convocati e che non partecipano agli incontri di Federation Cup per il proprio Paese di appartenenza non possano correre alle Olimpiadi.

Tuttavia ci sono possibilità di appello, anche se non è ancora chiaro come la Wozniack intenderà muoversi. Certo è che tra la Federazione danese di tennis e quella Internazionale, ad oggi, si respira aria di forte tensione.

Francesco Giubilini