Il Messico è stata l’ultima nazione a qualificarsi nei tornei di volley maschile per i Giochi di Rio 2016. I gironi di pallavolo sono perciò pronti e definiti tramtie il cosiddetto “sistema della serpentina”: in poche parole la squadra prima in classifica si ritrova nella Pool con la quarta e la quinta, mentre la seconda e la terza si ritrovano con la sesta e la settima, e così via.

Per quanto riguarda i nomi nel dettaglio, la nazionale maschile di Chicco Blengini che si è classificata seconda nella World Cup, è capitata nella Pool A con Brasile, Stati Uniti, Canada, Francia e Messico; mentre nella Pool B abbiamo Polonia, Russia, Argentina, Iran, Cuba ed Egitto.

Per quel che riguarda invece la pallavolo femminile, l’Italia di Marco Bonitta è capitata nella Pool B con le professioniste cinesi, serbe, statunitensi, portoricane e olandesi; mentre nella Pool A troviamo Brasile, Russia, Giappone, Corea del Sud, Argentina e Cameron.

I gironi, così come son messi, non si preannunciano di certo facili. E’ pure vero però che tanto nel caso maschile quanto nel caso della volley femminile, gli schieramenti azzurri hanno comunque ottime chances per accedere quanto meno ai quarti di finale. Gli osservatori, però, tengono gli occhi  puntati sulle ragazze (che anche in fase di qualificazione hanno sofferto non poco, soprattutto nelle ultime battute).

Francesco Giubbilini