Maurizio Sarri ha rispedito al mittente ogni tentativo di mediazione.

Sarri ha cominciato ad alzare i toni, ed in merito ai consigli che gli sono stati fatti arrivare dal presidente Aurelio De Laurentiis ci è andato giù duro: «Può dare tutti i suggerimenti che gli pare, io posso ascoltarli o meno e stavolta dico che non sono d’accordo con lui. Comunque avrei preferito che certe cose mi fossero state dette in privato».

D’altronde, mantenendo intatto il 4-3-3 e lasciando in panchina Gabbiadini, Sarri aveva già provato a far capire al presidente del club chi è che decide modulo e formazione: «Hamsik non vuole il ruolo di trequartista e poi non vedo perché dovrei rinunciare a due esterni tra Mertens, Insigne e Callejon», ha fatto notare Sarri.
[continua a leggere dopo la foto]
Sarri vs De Laurentis
Ma lo scontro tra i due è arrivato sul nome di Aubaumeyang, tanto caro a De Laurentiis ma mal digerito dal ct: «Aubaumeyang mi era stato messo come scelta alternativa a un altro attaccante, e tra i due ho detto chiaramente che preferivo l’altro (Icardi, ndr), ma poi non è arrivato nessuno dei due», ha spiegato Sarri.

Insomma, tra allenatore e presidente del Napoli ci sono divergenze latenti e anche piuttosto evidenti. Divergenze che sono l’eredità di un passato peraltro molto recente che risale ai tempi della firma del contratto. In ogni caso, i tifosi del Napoli si augurano una cosa soltanto: che De Laurentiis e Sarri possano tornare a dialogare amabilmente per il bene della squadra.

Antonio Osso