Tra le misure prese dal Governo per quanto riguarda le restrizioni in riferimento alle vacanze di Natale rientrano anche quelle che riguardano lo sport. L’obiettivo è sempre quello di contenere l’epidemia e di evitare che avanzino i contagi. Viene riproposto per l’Italia lo schema dei colori. In particolare l’Italia sarà tutta zona rossa per i giorni festivi e prefestivi, mentre diventerà zona arancione nei feriali. Cosa cambia in tutto per questo per lo sport?

Si può fare solo sport all’aperto

Chi vuole fare attività sportiva, in realtà, non dovrebbe incorrere in alcun tipo di cambiamento fondamentale. Infatti si potrà fare soltanto sport all’aperto, senza uscire dal Comune di riferimento. La solita differenza è applicata all’attività sportiva che si svolge nelle zone rosse e a quella che viene svolta nelle zone arancioni.

Rimane comunque il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, per cui si deve tenere conto anche di questo dato per svolgere attività motoria.

Lo sport nella zona rossa e nella zona arancione: le regole

Nei giorni definiti di zona rossa si può fare sport all’aperto senza mascherina. È importante che venga rispettata la forma individuale, mantenendo i due metri di distanza. Sono vietati gli sport di contatto e sono chiusi i centri sportivi. Si possono fare le passeggiate mantenendo la mascherina e rispettando le distanze interpersonali.

Nei giorni definiti di zona arancione si può svolgere attività sportiva anche presso centri e circoli sportivi all’aperto. Restano vietati però sempre gli sport di contatto (regola che non vale per il tennis e per il padel).