Di incidenti sportivi ne abbiamo visti di ogni tipo, anche se per ragioni di popolarità, alla fin fine solo quelli riguardanti i campi da calcio riescono a cavalcare l’onda mediatica. Eppure l’ultimo fatto avvenuto nel bel mezzo del Tour Cycliste Antenne Réunion, che per definizione ha riguardato il mondo del ciclismo, è stato talmente tanto bizzarro ed epocale da essere riuscito a conquistare l’attenzione di molti.

Ma esattamente cos’è accaduto?

Tour Cycliste Antenne: il gesto di un folle provoca un disastro

Durante il Tour Cycliste Antenne in corso nel dipartimento francese de La Réunion, un folle ha pensato bene di togliere le transenne e di spostarle in mezzo alla strada, intralciando il defluire dei corridori. Molti atleti, che naturalmente non si aspettavano certo di ritrovarsi un ostacolo in mezzo alla corsia, sono caduti a terra accalcandosi l’uno addosso all’altro. E il tutto è finito esattamente come prefigurato: nel caos più totale.

La tappa è stata annullata e, indagando sul gesto dell’uomo, si è giunti a una scoperta desolante. Il folle che ha avuto la “geniale” idea di spostare le transenne in mezzo alla strada era nient’altro che Jean Bernard Boyer, padre di uno dei corridori, arrabbiato perché il figlio Jonathan era caduto e la gara era stata fatta proseguire come nulla fosse.

Alberto Mengora