Il post-gara di Inter–Juventus non è stato interessato da alcun tipo di polemica. La vittoria dei bianconeri, che si sono imposti per 2-1 grazie alle reti di Dybala e Higuain (con momentaneo pareggio siglato su rigore da Lautaro Martinez), non è stata messa in discussione neppure dagli avversari, che hanno evidenziato la grande forza della Vecchia Signora e soprattutto la sua infinita panchina.

Inter-Juve, bianconeri ancora troppo avanti. Ma la truppa di Conte può crescere

Lo stesso Antonio Conte ha detto ai microfoni della stampa che l’Inter è sulla buona strada e anche il big match lo ha dimostrato, ma che per arrivare ai livelli dei Campioni d’Italia, vincitori dello scudetto da otto anni consecutivi, bisogna lavorare ancora molto.

Con il successo di domenica sera, la Juventus è tornata in testa alla classifica, “spodestando” proprio i nerazzurri, che fin qui avevano ottenuto sei vittorie su altrettante partite giocate in Serie A.

Tutto è ancora aperto, dato che i bianconeri mantengono un solo punto di vantaggio su quella che finora pare la rivale più accreditata: a seguire, al terzo posto, troviamo l’ormai non più sorprendente Atalanta di Gasperini, mentre il Napoli e la Roma sono più attardati.

Wanda Nara ricorda che Icardi ha segnato spesso alla Juventus

Dicevamo del post-gara, dove l’unico momento di rilievo sembra essere quello che si è consumato negli studi di Tiki Taka durante la diretta del celebre programma condotto da Gianluigi Pardo. A rubare la scena è come al solito Wanda Nara, stavolta accompagnata in studio da suo marito, Mauro Icardi, il grande assente di Inter-Juve.

Maurito è passato al PSG nell’ultimo giorno di mercato e si sta già facendo amare dai suoi nuovi tifosi dopo aver segnato i primi gol con la maglia parigina. Wanda Nara, nel rispondere alle provocazioni di Fabrizio Biasin, ha affondato il colpo, affermando che sicuramente all’Inter i gol di Icardi sono mancati anche nella sfida contro la Juventus.

La Nara non ha esitato a ricordare a tutti che Icardi ha segnato 8 gol in 11 partite ai bianconeri, e considerando la storica difesa d’acciaio di “Madama” non sono affatto pochi.