È Charles Leclerc il vincitore del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Un ottimo risultato per il pilota, che è riuscito ad ottenere la sua seconda vittoria consecutivamente. Si tratta nello specifico anche della sua seconda vittoria nella carriera che lo ha visto protagonista. Il secondo posto in classifica è di Valtteri Bottas, mentre la terza posizione è stata conquistata da Lewis Hamilton, con la Mercedes.

Charles Leclerc e la prima vittoria della Ferrari dopo 9 anni in Italia

Sebastain Vettel, altro pilota Ferrari, si è posizionato al 14esimo posto della classifica della gara. Vettel è arrivato in questa posizione per un testacoda che lo ha visto coinvolto durante uno dei giri in pista. La Ferrari è riuscita così a conquistare una nuova vittoria molto importante, la prima dopo 9 anni nel circuito italiano.

Charles Leclerc dopo la vittoria ha spiegato di non essere stato mai così stanco dopo una gara come questa volta. Sono state queste le prime dichiarazioni del pilota monegasco all’intervistatore.

Il vincitore del GP d’Italia ha spiegato che è stata una gara difficile nella quale voleva fare molto bene sia per il team che per i tanti appassionati tifosi. Poi ha spiegato di aver commesso anche qualche errore e si è ripromesso di fare molta attenzione per il futuro.

Era dal 2010 che la Ferrari non vinceva a Monza. In quell’anno era riuscito a conquistare la vittoria Fernando Alonso, che nella gara attuale era presente “dietro le quinte” della McLaren come consulente del gruppo.

La classifica attuale

La classifica attuale vede sempre al primo posto Lewis Hamilton, che ha conquistato un totale di 284 punti. Segue Bottas, della Mercedes come Hamilton, con 221 punti. In terza posizione, nel podio della classifica, Verstappen di Red Bull con 185 punti.

Charles Leclerc è riuscito a sorpassare adesso il compagno di squadra della Ferrari, conquistando 182 punti. Segue proprio Vettel con 169 punti in totale.

Per completare le 10 posizioni della classifica, teniamo in considerazione al sesto posto Gasly (Toro Rosso) con 65 punti. In seguito al settimo posto c’è Sainz della McLaren con 58 punti.

Seguono Ricciardo, di Renault, con 34 punti, Albon (Red Bull) con 34 punti e Kvyat (Toro Rosso) con un totale di 33 punti conquistati dal pilota.