Il vantaggio in classifica generale è ancora molto ampio, ma Lewis Hamilton non è abituato a non vincere addirittura per due Gran Premi consecutivi, specialmente in questa stagione. Peggio ancora se entrambe le gare, prima a Spa e poi a Monza, hanno visto il trionfo di una Ferrari, la stessa, quella guidata da quel ragazzino terribile che sta facendo di nuovo innamorare della Rossa di Maranello i tantissimi ferraristi sparsi in tutto il mondo.

Hamilton largamente al comando, ma la sconfitta di Monza ha lasciato strascichi

Hamilton comanda la classifica generale con 284 punti, forte delle sue 8 vittorie e dei suoi 12 podi. Il vantaggio nei confronti del compagno di squadra Bottas è di 63 punti, e al momento non si vedono all’orizzonte scenari che possono far perdere questo Mondiale al pilota britannico.

Tuttavia, Hamilton comincia a mostrare qualche segno di nervosismo, in particolare per aver perso il duello “corpo a corpo” con Leclerc sul tracciato italiano. Il pilota della Mercedes non ha affatto gradito il comportamento del 21enne della Ferrari e ha promesso che nelle prossime gare si comporterà di conseguenza.

Il riferimento di Hamilton era soprattutto dovuto al fatto che il francese della Rossa avrebbe fatto di tutto per impedirgli il sorpasso.

Leclerc si sente in “crescita”

Nonostante le critiche, Hamilton ha voluto chiarire che tra lui e Leclerc non ci sono problemi. Il pilota inglese ha sottolineato le enormi qualità del ferrarista, precisando che al momento è uno dei personaggi che in Formula 1 merita più rispetto.

Anche Leclerc ha parlato della gara di Monza e della gioia avuta nel vedere quella marea rossa che esultava per la sua straordinaria vittoria. Il francese ha ammesso di aver fatto qualche errore nelle gare iniziali della stagione, ma è convinto che questi sbagli l’abbiano aiutato a crescere e a migliorarsi: i successi di Spa e di Monza provengono proprio dal duro lavoro.