Franck Ribéry è nato il 7 aprile 1983. È un calciatore francese che gioca nel ruolo di centrocampista o di attaccante. Viene considerato tra i giocatori di calcio più forti al momento, almeno in riferimento agli ultimi anni. La sua abilità di giocatore lo ha portato a conseguire alcuni titoli fondamentali. Infatti è stato nominato miglior calciatore francese nel 2007 e miglior calciatore del campionato tedesco nel 2008. Scopriamone di più sulla carriera di questo noto personaggio che può contare 81 presenze e 16 goal giocando con la Nazionale francese.

L’incidente d’auto a due anni

Uno degli episodi più noti della vita di Franck Ribéry è quello che ha caratterizzato la sua infanzia. A soli due anni è stato vittima di un incidente insieme ai genitori.

Si è trattato di un incidente d’auto. Un incidente molto grave, perché l’impatto è stato così grande che il piccolo è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. A causa dell’incidente, Franck Ribéry ha riportato delle evidenti cicatrici sul volto.

L’inizio della carriera

Inizialmente Franck Ribéry ha cominciato a giocare nel club della sua città, per poi passare ad altre squadre, come per esempio rispettivamente all’Olympique Alès, allo Stade Brest e al Metz. È stato protagonista anche di un contenzioso giuridico, quando nell’estate del 2005 ha firmato un contratto con l’Olympique Marsiglia.

Comunque proprio l’essere stato ingaggiato da questa squadra ha rappresentato un passo importante nella carriera dei primi anni di questo giocatore.

Infatti, proprio giocando con l’Olympique Marsiglia, Franck Ribéry ha messo in luce tutte le sue caratteristiche di fuoriclasse. Per questo motivo è stato convocato nella Nazionale francese.

Ricordiamo come Franck Ribéry abbia giocato nel campionato del mondo 2006, facendo in modo che la sua nazione abbia conquistato un bel risultato, anche se poi la Francia ha perso la finale contro l’Italia.

La carriera nel Bayern Monaco

Sicuramente un passo decisivo nella carriera di Franck Ribéry è stata la sua partecipazione come giocatore nel Bayern Monaco. È diventato un giocatore ufficiale di questa squadra il 6 giugno 2007, quando la squadra tedesca lo ha acquistato per 25 milioni di euro.

Ribéry ha scelto di indossare la maglia numero 7. Il suo debutto nella squadra è avvenuto il 21 luglio 2007. Già allora Ribéry ha contribuito alla vittoria contro il Werder Brema, battuto dal Bayern Monaco per 4 a 1.

Ha partecipato alla coppa di Germania, realizzando due goal e fornendo quattro assist in cinque partite. Sicuramente è stato il suo contributo decisivo per il successo del Bayern in campionato e in coppa di Germania.

In totale si calcola che il giocatore in questione abbia partecipato a 46 partite e abbia segnato 16 goal. Alla fine di quella stagione fortunata è stato nominato anche calciatore dell’anno in Germania.

Particolarmente fortunata è stata la stagione 2013/2014, quando il 30 agosto del 2013 il Bayern Monaco ha conquistato la vittoria nell’ambito della Supercoppa UEFA, sconfiggendo in finale il Chelsea.

Spesso la carriera di questo giocatore è stata segnata da vari infortuni, a causa dei quali è stato costretto a stare fermo per qualche tempo. Per esempio ricordiamo a questo proposito l’incidente alla caviglia, in seguito al quale Franck Ribéry non ha potuto giocare da marzo a novembre 2015.

L’ultima stagione nel Bayern Monaco è stata quella del 2018/2019. Ribéry è stato al Bayern 12 anni, conquistando il record di 425 presenze e 124 goal.

La carriera di Franck Ribéry nella Nazionale

Prima di giocare nella Nazionale maggiore, Franck Ribéry ha avuto modo di partecipare alla Nazionale francese under 21, nell’ambito della quale ha realizzato 13 presenze e due goal.

È stato convocato per la prima volta nella Nazionale maggiore francese in occasione dell’incontro amichevole contro il Messico, che anticipava il Mondiale.

Poi è stato convocato per la partecipazione al Mondiale del 2006 e ha giocato in tutte le partite portate avanti dalla Francia. Il suo primo goal è stato quello contro la Spagna, segnato il 27 giugno del 2006 negli ottavi di finale.

Ricordiamo un episodio di Euro 2008, quando la Francia, nonostante l’impegno del giocatore, non è riuscita a raggiungere tutti gli obiettivi che si aspettava, infatti la squadra transalpina si è classificata ultima nel raggruppamento di cui faceva parte.

Franck Ribéry ha giocato tutte le partite. L’ultima è stata quella contro l’Italia, che era molto importante per qualificarsi ai quarti di finale. Qui non ha potuto dare del suo meglio, perché si è infortunato i legamenti alla caviglia ed è stato costretto ad uscire soltanto dopo 8 minuti.

Il fuoriclasse si è ritirato dalla Nazionale il 13 agosto 2014 per motivi personali. Ha chiuso la sua esperienza con 81 presenze e 16 goal. Non ha potuto partecipare alla convocazione per il Mondiale 2014, perché ha attraversato un periodo difficile per il riacutizzarsi di un problema alla schiena.

Una nota sicuramente difficile per il giocatore, che può vantare anche un altro record molto importante: nel corso della sua carriera nella Nazionale francese non ha mai subito espulsioni.